admin

admin

(14 commenti, 974 articoli)

Questo utente non ha condiviso alcuna informazione del profilo

Articoli di admin

Transsiberian – Brad Anderson

un film formidabile, con bravissimi attori e un grande regista. si inizia sorridendo, ma si continua in un incubo senza fine. chi si annoia in un film così si faccia visitare da un esperto. a me è piaciuto moltissimo (e anche al 91% delle recensioni di Rottentomatoes). non fartelo scappare, non ti deluderà

 

ecco il film completo: https://www.raiplay.it/programmi/transsiberian/ 

Francesco Masala

PERCHE’ TUTTI CONTRO TRUMP ?

Quando si dice la mancanza di rispetto e di riconoscenza!

Un anziano americano biondo e di bell’aspetto invece di stare sempre nel suo letto con la sua bella moglie ( i soliti trolls parlano di letti separati) e di andare a passeggio con la figlia anch’essa molto bella e con il di lei marito entrambi devoti all’idea di sterminare le razze impure o per lo meno di deportarle nel Sinai, nota località turistica molto amata dai tagliagole coccolati dall’occidente democratico …ebbene dicevo… questo anziano( la parola vecchio oggi nel perbenismo (altro…)

Il sacrificio del cervo sacro – Yorgos Lanthimos

non mi convince questo film, Lanthimos è bravo, gli attori sono bravi, la storia è forte, ma ancora non mi convince.
magari sarà per la totale mancanza d’ironia, tutto è troppo geometrico, senza vie d’uscita, senza imprevisti.
siamo nel 21^ secolo, ma il mito, implacabile, vince sempre.
sensi di colpa, passività, rassegnazione, impotenza vincono a mani basse, senza nessuna reazione, Steven aspetta l’ineluttabile.
il film è da vedere, e ognuno capirà se e quanto il film (altro…)

DECRETO DIGNITA’ UN PASSO AVANTI DUE INDIETRO

Un segno di controtendenza? Sì, se lo si studia con un’angolazione ristretta. Di riaffermazione dei Jobs act se lo si esamina nei dettagli e nei suoi principi di fondo.

Tra i tanti meriti che gli vengono attribuiti: un sostegno al dopo il licenziamento, nei contratti a tutele crescenti, con un aumento da quattro a sei mensilità come soglia minima e da 24 a 36 come soglia massima. Una cosa buona per sopravvivere un poco di più. Ma nessuna altra garanzia. Rimane invariato il concetto di licenziabilità ingiustificata da risolvere con una elemosina. Rimane fuori dalla porta l’articolo 18 che tutela il lavoratore dai capricci e dai ricatti del padronato. Viene riaffermata l’esclusione (altro…)

The Whistleblower – Larysa Kondracki

se il cinema potesse cambiare il mondo le cose terribili descritte nel film cesserebbero subito.
al massimo si può raccontare una storia e sostenere tutti i/le whistleblower del mondo.
l’agente Bolkovac (Rachel Weisz) scopre cose che mai avrebbe immaginato, cose terribili.
e resti senza parole, dopo aver visto questo film necessario, che continuano a esistere dappertutto tutti i giorni.
intanto Pangloss, maestro di Candido, ripete che viviamo nel migliore dei mondi possibili.
buona visione – Ismaele

QUI il film completo, in italiano

Francesco Masala

Il 6 luglio (ore 10) le maestre DM in lotta a Montecitorio

Comunicato-stampa

 IL 6 LUGLIO   alle ore 10    PRESIDIO A MONTECITORIO

 Le Maestre/i diplomate/i magistrali (DM) in lotta chiedono un incontro urgente al Miur e alla VII Commissione della Camera e del Senato

Sul sito del Governo si annuncia l’intenzione di utilizzare il comma 1 dell’art. 14 della legge 669/1996, che consente l’applicazione esecutiva di sentenze alle Pubbliche Amministrazioni nel tempo di 120 giorni, per la situazione delle maestre /i DM. Di fatto si parla di congelamento perché non viene presa nessuna decisione ma si sposta il problema in avanti di 4 mesi e questo anche per i docenti di ruolo che da questa disposizione non hanno nulla di garantito. La motivazione è che si cerca di “studiare” un provvedimento (altro…)

Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie 2018/2019

Il MIUR ha comunicato le date per le operazioni relative alle Utilizzazioni e alle Assegnazioni Provvisorie per l’anno 2018/2019.

Le date per la presentazione delle domande (da farsi sul portale Istanze OnLine) sono le seguenti:

  • dal 13 al 23 luglio: scuola dell’infanzia e scuola primaria
  • dal 16 al 25 luglio: scuola superiore di primo e secondo grado

La sede di Cagliari farà delle aperture straordinarie, nella settimana dal 16 al 20 e dal 23 al 25 luglio per fornire consulenza e supporto per la compilazione delle domande.

Nella settimana dal 16 al 20 la sede di Cagliari seguirà le seguenti aperture:

  • lunedì: 17.30 – 19.30
  • martedì: 17.30 – 19.30
  • mercoledì: 17.30 – 19.30
  • giovedì: 17.30 – 19.30

 

Materiali:

Alucarda – Juan Lopez Moctezuma

una storia di diavoli nei corpi di giovani ragazze, suore abbastanza cattive, un esorcista violentissimo, morti quanto basta, mistero, violenza, amore nel giusto mix, attrici bravissime, un regista che si era fatto le ossa con Alejandro Jodorosky, citazioni numerose, ma non disturbano, il tutto in poco più di un’ora, da vedere e rivedere.
non adatto per i cinema parrocchiali, ca va sans dire.
godetene tutti, buona visione.

QUI il film completo in spagnolo

QUI il film completo in inglese, con sottotitoli in portoghese

Francesco Masala

 

BANCAROTTA DELLA GRECIA FINO AL 2060″ E TSIPRAS SE LA RIDE

Per Yanis Varoufakis l’estensione della bancarotta fino al 2060 è chiamata alleggerimento del debito. Giustamente osserva l’ex ministro delle finanze, citando Tacito, che loro (cioè i magnifici tre +uno: Troika+ Germania) hanno fatto un deserto “e lo hanno chiamato pace”.
Certo, a sentire i nostri giornalisti e le “sinistre” che personalmente preferisco chiamare “destre globaliste”( le sinistre autentiche in Italia esistono e sono combattive ma sono disperse in vari centri di aggregazione) Tsipras ha liberato la Grecia dai Memorandum, dal commissariamento, dalla tutela dei creditori, ottenendo risultati di rilievo come il posticipo (altro…)

IMMIGRAZIONE. EUROPA CRIMINALE E STUPIDA

Abolizione del debito dei Paesi africani più poveri. Abolizione dei diktat del FMI e della Banca Mondiale sulla gestione a favore delle multinazionali dell’industria e dell’agricoltura locale. limiti alla penetrazione mineraria a salvaguardia delle foreste e delle acque. Morte del franco africano che impedisce una politica economica indipendente ai Paesi dell’area coloniale francese.
Cessazione immediata e definitiva delle guerre della UE/NATO in Medio Oriente e in Africa con la creazione partecipata con gli States delle “primavere arabe” e di bande assassine di oppositori agli stati indipendenti della Libia, della Siria, dell’Iraq…
Ecco alcuni “suggerimenti” per porre fine alle temute invasioni e sedare definitivamente le ansie che gravano sui cittadini europei. Certo…questo è possibile solo con un capitalismo riposto negli attrezzi della storia antica.

Vi sarebbe un grande esodo rivolto verso le invitanti coste europee in assenza dell’intervento coloniale dell’Europa, sapiente macchina da guerra e sfruttatrice di risorse umani e materiali ?

Naturalmente le mie sono domande retoriche. Gli imperi europei, data la loro natura capitalistica, possono crescere, ovviando alle loro crisi di sovrapproduzione, appunto con le guerre e con la rapina coloniale.

La sicurezza “minacciata dall’arco di instabilità dal Mediterraneo al Medio Oriente” che tanto assilla il primo ministro Giuseppe Conte è in effetti un sotterfugio ideologico per continuare ad armarsi, per effettuare guerre spaventose e genocidi di massa come per esempio in Yemen, data la stretta alleanza tra l’impero italico e l’Impero saudita e, ovviamente, per perpetuare il saccheggio delle ricchezze.

Le migrazioni sono fenomeni naturali dicono le persone semplici (tra cui vanno annoverati i Napolitano, i Renzi, i Saviano e tanti altri colleghi d’asilo) sono in effetti frutto o di grandi catastrofi naturali o di espulsione dai territori nativi da popolazioni più aggressive. In questo caso è l’Europa coloniale che aggredisce, disseca i territori ed espelle, con la violenza delle armi, della fame, delle malattie, le popolazioni dai loro habitat naturali.

E’ bene avere chiaro che i migranti (altro…)

El castillo de la pureza – Arturo Ripstein

Gabriel Lima sembra un bravo padre di famiglia, che è una piccola impresa familiare che produce, in nero, topicida.
il padre è un padre padrone, e col passare dei minuti si scopre cosa significa il concetto che la famiglia è una prigione.

il padre è fuori di testa, solo lui tiene i rapporti con l’esterno (bisogna pur vendere il topicida), la madre è suddita e complice, piove sempre, i bambini giocano fra di loro, sanno che esiste un fuori, ma sono rassegnati.

l’idea del film è straordinaria, ma nella realtà quella storia era già successa, in Messico.

il film è sconvolgente e unico, insomma, un capolavoro.

guardalo, non te ne pentirai, promesso – Ismaele

QUI il film completo, in spagnolo, con sottotitoli in inglese

https://markx7.blogspot.com/2018/06/el-castillo-de-la-pureza-arturo-ripstein.html 

Francesco Masala

IL CORTO CIRCUITO DELLE DEMOCRAZIE (la barbarie compassionevole: trump, orban, salvini, macron, seehofer …)

 

qualcosa di veramente nuovo è comparso in questi mesi nella storia, per effetto dell’onda migratoria: non tanto l’irrigidimento più o meno drastico di singole politiche nazionali, quanto piuttosto l’emersione spontanea di una sintonia straripante nei paesi dell’occidente, sia nelle politiche dei governi che negli umori delle società; questa sintonia si esprime ufficialmente con una fraseologia elementare, tal quale (altro…)

SINGAPORE. NIENTE E’ STATO DECISO

La stretta di mano tra Kim e Trump è stato un successo personale di Kim perché è riuscito a costringere il Presidente degli Stati Uniti a negoziare con lo stato coreano ed è stato un successo personale di Trump perché è riuscito, davanti alla pressante opinione pubblica americana, a “convincere” Kim ad un’intesa che ponesse fine al rischio di un conflitto nucleare.
La coreografia è apparsa rassicurante. Strette di mano, pacche sulle spalle, sguardi reciproci di fiducia. Donald ha ostentato una sicurezza e una spavalderia tipicamente yankee mentre Kim ha sorriso di rado, dando l’impressione di sostenere (altro…)

admin's RSS Feed
Torna all'inizio